Principale » dipendenza » Cosa sapere sulla psicoterapia

Cosa sapere sulla psicoterapia

dipendenza : Cosa sapere sulla psicoterapia
La psicoterapia è un termine generale che viene utilizzato per descrivere il processo di trattamento dei disturbi psicologici e del disagio mentale mediante l'uso di tecniche verbali e psicologiche. Durante questo processo, uno psicoterapeuta qualificato aiuta il cliente ad affrontare problemi specifici o generali come una particolare malattia mentale o una fonte di stress della vita.

A seconda dell'approccio utilizzato dal terapista, è possibile utilizzare una vasta gamma di tecniche e strategie. Tuttavia, quasi tutti i tipi di psicoterapia implicano lo sviluppo di una relazione terapeutica, la comunicazione e la creazione di un dialogo e il lavoro per superare pensieri o comportamenti problematici.

La psicoterapia è sempre più considerata una professione distinta a sé stante, ma molti diversi tipi di professionisti si impegnano regolarmente nella psicoterapia. Tali individui includono psicologi clinici, psichiatri, consulenti, terapisti del matrimonio e della famiglia, assistenti sociali, consulenti di salute mentale e infermieri psichiatrici.

Tipi di psicoterapia

Quando molte persone sentono la parola psicoterapia, immaginano immediatamente un paziente sdraiato su un divano a parlare mentre un terapeuta si siede su una sedia vicina a annotare pensieri su un blocco note giallo. In realtà ci sono una varietà di tecniche e pratiche utilizzate in psicoterapia. Il metodo esatto utilizzato in ciascuna situazione può variare in base a una varietà di fattori, tra cui la formazione e il background del terapeuta, le preferenze del cliente e la natura esatta del problema attuale del cliente.

Alcuni dei principali approcci alla psicoterapia includono:

Terapia psicoanalitica: mentre la psicoterapia era praticata in varie forme fin dai tempi degli antichi greci, ha ricevuto il suo inizio formale quando Sigmund Freud ha iniziato a usare la terapia di parlare per lavorare con i pazienti. Alcune delle tecniche comunemente usate da Freud includevano l'analisi del transfert, l'interpretazione dei sogni e la libera associazione. Questo approccio psicoanalitico implica approfondire i pensieri e le esperienze passate di un paziente per cercare pensieri, sentimenti e ricordi inconsci che possono influenzare il comportamento.

Terapia comportamentale: quando il comportamentismo divenne una scuola di pensiero più importante durante la prima parte del ventesimo secolo, tecniche come i diversi tipi di condizionamento iniziarono a svolgere un ruolo importante nella psicoterapia. Mentre il comportamentismo potrebbe non essere così dominante come una volta, molti dei suoi metodi sono ancora molto popolari oggi. La terapia comportamentale spesso utilizza il condizionamento classico, il condizionamento operante e l'apprendimento sociale per aiutare i clienti a modificare i comportamenti problematici.

Terapia umanistica: a partire dagli anni '50, la scuola di pensiero nota come psicologia umanistica iniziò a influenzare la psicoterapia. Lo psicologo umanista Carl Rogers ha sviluppato un approccio noto come terapia centrata sul cliente, incentrato sul terapeuta che mostra un rispetto positivo incondizionato per il cliente. Oggi, gli aspetti di questo approccio rimangono ampiamente utilizzati. L'approccio umanistico alla psicoterapia si concentra sull'aiutare le persone a massimizzare il loro potenziale. Tali approcci tendono a sottolineare l'importanza di auto-esplorazione, libero arbitrio e auto-realizzazione.

Terapia cognitiva: la rivoluzione cognitiva degli anni '60 ha avuto anche un grande impatto sulla pratica della psicoterapia, poiché gli psicologi hanno iniziato a concentrarsi sempre più su come i processi del pensiero umano influenzano il comportamento e il funzionamento. La terapia cognitiva è centrata sull'idea che i nostri pensieri hanno una forte influenza sul nostro benessere mentale. Ad esempio, se tendi a vedere gli aspetti negativi di ogni situazione, probabilmente avrai una visione più pessimistica e un umore generale più cupo. L'obiettivo della terapia cognitiva è identificare le distorsioni cognitive che portano a questo tipo di pensiero e sostituire tali pensieri con quelli più realistici e positivi. In questo modo, le persone sono in grado di migliorare i propri umori e il benessere generale.

Terapia cognitivo-comportamentale: l'approccio noto come terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è un tipo di trattamento psicoterapico che aiuta i pazienti a comprendere i pensieri e i sentimenti che influenzano i comportamenti. La CBT è comunemente usata per trattare una vasta gamma di disturbi tra cui fobie, dipendenza, depressione e ansia. La CBT è un tipo di psicoterapia che prevede tecniche cognitive e comportamentali per modificare pensieri negativi e comportamenti disadattivi. Questo approccio prevede la modifica dei pensieri sottostanti che contribuiscono all'angoscia e la modifica dei comportamenti problematici che derivano da questi pensieri.

Formati di psicoterapia

La psicoterapia può anche assumere diversi formati a seconda dello stile del terapeuta e delle esigenze del paziente. Alcuni che potresti incontrare includono:

  • Terapia individuale, che prevede il lavoro individuale con uno psicoterapeuta.
  • Terapia di coppia, che coinvolge un terapeuta che lavora con una coppia per aiutare a migliorare il modo in cui i due funzionano nella loro relazione.
  • Terapia familiare, che si concentra sul miglioramento della dinamica all'interno delle famiglie e può includere più individui all'interno di un'unità familiare.
  • Terapia di gruppo, che coinvolge un piccolo gruppo di individui che condividono un obiettivo comune. Questo approccio consente ai membri del gruppo di offrire e ricevere supporto dagli altri, nonché di praticare nuovi comportamenti all'interno di un gruppo solidale e ricettivo.

Alcune cose da considerare prima di provare la psicoterapia

Ci sono una serie di problemi o preoccupazioni sia per i terapeuti che per i clienti. Quando selezioni un terapeuta, considera se ti senti a tuo agio nel divulgare informazioni personali al terapista. Dovresti anche valutare le qualifiche del terapeuta, incluso il tipo di laurea che possiede e gli anni di esperienza.

Le persone che forniscono psicoterapia possono avere un numero di titoli o titoli diversi. Alcuni titoli come "psicologo" o "psichiatra" sono protetti e presentano specifici requisiti educativi e di licenza. Alcune delle persone qualificate per eseguire la psicoterapia includono psichiatri, psicologi, consulenti, assistenti sociali autorizzati e infermieri psichiatrici avanzati.

Nel fornire servizi ai clienti, gli psicoterapeuti devono considerare questioni come il consenso informato, la riservatezza dei pazienti e l'obbligo di avvertimento. Il consenso informato comporta la notifica al cliente di tutti i potenziali rischi e benefici associati al trattamento. Ciò include la spiegazione della natura esatta del trattamento, eventuali rischi, costi e le alternative disponibili.

Poiché i clienti discutono frequentemente questioni di natura altamente personale e sensibile, gli psicoterapeuti hanno l'obbligo legale di proteggere il diritto alla riservatezza di un paziente. Tuttavia, un caso in cui gli psicoterapeuti hanno il diritto di violare la riservatezza dei pazienti è se i clienti rappresentano una minaccia imminente per se stessi o per gli altri. Il dovere di avvertire offre a consulenti e terapisti il ​​diritto di violare la riservatezza se un cliente rappresenta un rischio per un'altra persona.

Quanto è efficace la psicoterapia ">

Una delle maggiori critiche mosse alla psicoterapia è quella che mette in discussione la sua efficacia. In uno studio precoce e spesso citato, lo psicologo Hans Eysenck ha scoperto che i due terzi dei partecipanti miglioravano o si riprendevano da soli entro due anni, indipendentemente dal fatto che avessero ricevuto la psicoterapia.

Tuttavia, in una meta-analisi che ha esaminato 475 diversi studi, i ricercatori hanno scoperto che la psicoterapia era efficace nel migliorare il benessere psicologico dei clienti. Nel suo libro The Great Psychotherapy Debate, lo statistico e psicologo Bruce Wampold ha riferito che fattori come la personalità del terapeuta e la sua convinzione sull'efficacia del trattamento hanno avuto un ruolo nel risultato della psicoterapia. Sorprendentemente, Wampold ha suggerito che il tipo di terapia e le basi teoriche del trattamento non hanno alcun effetto sul risultato.

Come sapere se hai bisogno di psicoterapia

Mentre potresti capire che la psicoterapia può aiutare con i problemi della vita, a volte può essere difficile cercare aiuto o persino riconoscere quando è il momento di parlare con un professionista.

Una cosa fondamentale da ricordare è che prima cerchi assistenza, prima inizierai a provare sollievo. Invece di aspettare che i sintomi sfuggano al controllo, dovresti prendere in considerazione la possibilità di ricevere aiuto non appena inizi a riconoscere che potrebbe esserci un problema.

Alcuni segni chiave che potrebbe essere il momento di vedere uno psicoterapeuta includono:

  • Il problema sta causando disagio o interruzioni significative nella tua vita. Se ritieni che il problema che stai affrontando interrompa una serie di aree importanti della tua vita, tra cui la scuola, il lavoro e le relazioni, potrebbe essere il momento di vedere se la psicoterapia può aiutare.
  • Ti stai affidando a meccanismi di coping malsani o pericolosi. Se ti trovi ad affrontare il tuo problema fumando, bevendo, mangiando troppo o eliminando le tue frustrazioni sugli altri, cercare assistenza può aiutarti a trovare strategie di coping più sane e più benefiche.
  • Amici e familiari sono preoccupati per il tuo benessere. Se ha raggiunto un punto in cui altre persone sono preoccupate per la tua salute emotiva, potrebbe essere il momento di vedere se la psicoterapia può migliorare il tuo stato psicologico.
  • Nulla di ciò che hai provato finora ha aiutato. Hai letto libri di auto-aiuto, esplorato alcune tecniche di cui hai letto online o hai persino provato a ignorare il problema, eppure le cose sembrano rimanere le stesse o addirittura peggiorare. Ricorda solo che non devi aspettare che i tuoi problemi diventino così schiaccianti che la gestione sembra impossibile. L'aiuto è disponibile e prima ti raggiungi, prima tornerai sulla buona strada per uno stato d'animo più sano e più felice.

    La scelta di una tecnica terapeutica e terapista

    Se ritieni di avere un problema che potrebbe trarre beneficio dalla psicoterapia, il primo passo potrebbe essere quello di discutere le tue preoccupazioni con il tuo medico di base. Il medico può iniziare escludendo prima qualsiasi malattia fisica che potrebbe contribuire ai sintomi. Se non è possibile trovare altre cause, il medico può quindi rivolgersi a un professionista della salute mentale qualificato per diagnosticare e trattare i sintomi che si verificano.

    I tuoi sintomi spesso svolgono un ruolo nel tipo di trattamento e nel tipo di terapista che scegli. Se il tuo medico sospetta che tu stia riscontrando problemi che potrebbero richiedere l'uso di farmaci di prescrizione oltre alla psicoterapia, potrebbe riferirti a uno psichiatra. Uno psichiatra è un medico che può prescrivere farmaci e ha una formazione specifica nel trattamento delle condizioni psicologiche e psichiatriche.

    Se i sintomi suggeriscono che potresti trarre beneficio da una qualche forma di terapia del parlare senza l'aggiunta di farmaci da prescrizione, potresti essere indirizzato a uno psicologo clinico o a un consulente.

    I rinvii da amici e familiari possono anche essere un ottimo modo per trovare un terapista che possa aiutarti a rispondere alle tue preoccupazioni. La psicoterapia è tuttavia sia un'arte che una scienza. Se le cose non sembrano funzionare o semplicemente non "fai clic" con il tuo attuale terapista, non aver paura di cercare altri professionisti fino a quando non trovi qualcuno con cui puoi collegarti.

    Mentre valuti qualsiasi psicoterapeuta, considera alcune delle seguenti domande:

    • Il terapista sembra professionale e qualificato?
    • Ti senti a tuo agio nel condividere i tuoi sentimenti ed esperienze?
    • Ti piace lo stile colloquiale del terapeuta?
    • Sei soddisfatto dell'entità della tua interazione con il terapeuta?
    • Lui o lei sembra capire cosa stai provando?

    Una parola da Verywell

    La psicoterapia può presentarsi in molte forme, ma tutte sono progettate per aiutare le persone a superare i problemi psicologici e vivere una vita migliore. Se si sospetta che si stiano verificando i sintomi di un disturbo psicologico o psichiatrico, prendere in considerazione la ricerca di una valutazione da uno psicoterapeuta esperto e qualificato che è qualificato per valutare, diagnosticare e trattare tali condizioni. Puoi raccogliere i possibili benefici della psicoterapia anche se senti che c'è qualcosa di "off" nella tua vita che potrebbe essere migliorato consultando un professionista della salute mentale.

    Raccomandato
    Lascia Il Tuo Commento