Principale » dipendenza » Uso di droghe come Antabuse e Campral per smettere di bere alcolici

Uso di droghe come Antabuse e Campral per smettere di bere alcolici

dipendenza : Uso di droghe come Antabuse e Campral per smettere di bere alcolici
Per coloro che cercano di rompere l'abitudine al consumo di alcol, i farmaci da prescrizione possono essere utili.

Nel 2006, alcuni ricercatori tedeschi hanno pubblicato uno studio che ha scoperto che i farmaci anti-alcolici o anti-alcolici come Antabuse (disulfiram) e Temposil (carbimide di calcio) avevano un tasso di astinenza del 50%: metà delle persone potevano smettere di bere alcolici.

Sebbene Antabuse fosse stato considerato il trattamento farmacologico più comune per l'uso di alcolici alla fine del XX secolo, oggi è spesso sostituito o accompagnato da nuovi farmaci, principalmente la combinazione di Revia o Vivitrol (naltrexone) e Campral (acamprosate), che interagire direttamente con la chimica del cervello.

I farmaci anti-alcolici più comunemente usati oggi

Revia e Vivitrol possono aiutare a ridurre il consumo eccessivo di alcolici e il desiderio di alcol, mentre Campral può essere leggermente più utile nel promuovere l'astinenza.

Revia e Vivitrol lavorano nel cervello per ridurre gli effetti degli oppiacei "sentirsi bene". Di conseguenza, i farmaci hanno dimostrato di ridurre la quantità e la frequenza del consumo di alcol. Non sembra cambiare la percentuale di persone che bevono. Sembra diminuire il desiderio di alcol.

Il farmaco Campral può funzionare meglio per eliminare il consumo complessivo di alcol e ridurre i sintomi di astinenza dall'alcool stabilizzando l'equilibrio chimico nel cervello. Gli studi hanno scoperto che Campral funziona meglio in combinazione con la consulenza e può aiutare a ridurre il bere e aiutare una persona a smettere del tutto.

La disintossicazione e l'astensione dal bere prima del trattamento sembrano aumentare gli effetti del farmaco e rendere il trattamento più efficace.

Maggiori informazioni sullo studio tedesco del 2006

Lo studio di nove anni di Antabuse e Temposil è stato condotto da Hannelore Ehrenreich, capo delle neuroscienze cliniche presso l'Istituto Max-Planck di medicina sperimentale in Germania. Lo studio si è concentrato più sugli effetti psicologici del trattamento a lungo termine piuttosto che sugli effetti del farmaco. Entrambi i farmaci sono usati più ampiamente all'estero che negli Stati Uniti.

Entrambi i farmaci possono causare effetti negativi sul corpo quando viene introdotto l'alcol. Possono farti sentire un pesante "postumi di una sbornia" immediatamente dopo il consumo di alcol, con sintomi gravi come vomito continuo, mal di testa pulsante, difficoltà respiratoria e battito cardiaco accelerato, insieme ad altri sintomi spiacevoli.

"Abbiamo riscontrato un tasso di astinenza superiore al 50% tra i pazienti studiati", ha detto Ehrenreich. "L'uso a lungo termine di deterrenti per alcol sembrava essere ben tollerato. I tassi di astinenza erano migliori nei pazienti che erano rimasti su deterrenti per alcol per più di 20 mesi rispetto ai pazienti che avevano interrotto l'assunzione tra 13 e 20 mesi."

Ruolo psicologico nell'astinenza

I ricercatori tedeschi hanno affermato che il ruolo psicologico che i farmaci anti-alcolici possono svolgere nella prevenzione delle ricadute sostengono la loro teoria secondo cui l'astinenza prolungata ottenuta con i farmaci porta all'abitudine all'astinenza.

Perché i farmaci anti-alcolici funzionano

I farmaci anti-alcol chiaramente scoraggiano il consumo di alcol. I ricercatori tedeschi hanno confrontato i farmaci anti-alcol con gli autovelox.

"Sappiamo che anche le telecamere inattive scoraggiano, ma solo perché i conducenti non possono sapere che sono inattive a meno che non le mettano alla prova. In entrambi i contesti, le persone sono riluttanti a fare l'esperimento", ha detto Ehrenreich.

Soluzione a lungo termine

L'alcolismo grave è una condizione cronica e recidivante. I ricercatori suggeriscono che il trattamento a lungo termine seguito da sessioni di controllo per tutta la vita e la partecipazione di gruppi di auto-aiuto sono ciò che realmente porta alla ripresa.

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento