Principale » dipendenza » Sintomi, tipi e trattamento di fobia

Sintomi, tipi e trattamento di fobia

dipendenza : Sintomi, tipi e trattamento di fobia
Secondo l'American Psychiatric Association, una fobia è una paura irrazionale ed eccessiva di un oggetto o una situazione. Nella maggior parte dei casi, la fobia comporta un senso di pericolo o una paura del danno. Ad esempio, quelli con agorafobia temono di essere intrappolati in un luogo o una situazione inevitabili.

Sintomi

I sintomi fobici possono manifestarsi attraverso l'esposizione all'oggetto o alla situazione temuti, o talvolta semplicemente pensando all'oggetto temuto. I sintomi tipici associati alle fobie includono:

  • Vertigini, tremore e aumento della frequenza cardiaca
  • affanno
  • Nausea
  • Un senso di irrealtà
  • Paura di morire
  • Preoccupazione per l'oggetto temuto

In alcuni casi, questi sintomi possono degenerare in un attacco d'ansia su vasta scala. Come conseguenza di questi sintomi, alcuni individui iniziano a isolarsi, portando a gravi difficoltà nel funzionamento nella vita quotidiana e nel mantenimento delle relazioni. In alcuni casi, la persona può cercare assistenza medica a causa di una preoccupazione costante per malattie immaginate o morte imminente.

tipi

L'American Psychiatric Association classifica le fobie in tre diversi tipi:

  • Le fobie sociali implicano la paura delle situazioni sociali. Tali fobie includono una paura estrema e pervasiva delle situazioni sociali. In alcuni casi, questa paura può incentrarsi su un tipo molto particolare di situazione sociale come parlare in pubblico. In altri casi, le persone potrebbero temere di svolgere qualsiasi compito davanti ad altre persone per paura di essere in qualche modo imbarazzate pubblicamente.
  • L'agorafobia comporta la paura di essere intrappolati in un luogo o una situazione inevitabili. Di conseguenza, l'individuo fobico può iniziare a evitare tali situazioni. In alcuni casi, questa paura può diventare così pervasiva e travolgente che l'individuo teme persino di lasciare la propria casa.
  • Fobie specifiche implicano la paura di un oggetto particolare (come serpenti o farfalle e falene). Tali fobie rientrano in genere in una di quattro diverse categorie: situazionale, animale, medico o ambientale. Alcuni esempi di comuni oggetti della paura includono ragni, cani, aghi, calamità naturali, altezze e volo.

Altri esempi dei quattro principali tipi di fobie specifiche includono:

  • L'ambiente naturale: paura di fulmini, acqua, tempeste, uragani, tornado o frane.
  • Animale: Paura di serpenti, roditori, gatti o uccelli.
  • Medico: paura di vedere il sangue o visitare un medico.
  • Situazionale: paura dei ponti, uscire di casa o guidare.

Prevalenza

Le fobie sono abbastanza comuni, con la fobia sociale che colpisce circa il 7% degli americani adulti in un determinato anno e fobie specifiche che colpiscono circa il 9%, secondo il National Institute of Mental Health. In generale, le donne sono colpite più degli uomini.

Inoltre, secondo il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, solo circa il 10 percento dei casi di fobia segnalati diventa fobie per tutta la vita.

trattamenti

Esistono numerosi approcci terapeutici per le fobie e l'efficacia di ciascun approccio dipende dalla persona e dal tipo di fobia.

Nei trattamenti di esposizione, la persona è strategicamente esposta al suo oggetto temuto per aiutarla a superare la paura. Un tipo di trattamento dell'esposizione è l'inondazione, in cui il paziente viene confrontato dall'oggetto temuto per un lungo periodo di tempo senza l'opportunità di fuggire. L'obiettivo di questo metodo è aiutare l'individuo ad affrontare la propria paura e rendersi conto che l'oggetto temuto non li danneggerà.

Un altro metodo spesso usato nel trattamento della fobia è il contro-condizionamento. In questo metodo, alla persona viene insegnata una nuova risposta all'oggetto temuto. Piuttosto che il panico di fronte all'oggetto o alla situazione temuti, la persona impara tecniche di rilassamento per sostituire l'ansia e la paura. Questo nuovo comportamento è incompatibile con la precedente risposta di panico, quindi la risposta fobica diminuisce gradualmente. Il contro-condizionamento è spesso usato con persone che non sono in grado di gestire i trattamenti di esposizione.

Infine, per le persone con fobia sociale, possono essere molto utili farmaci come una bassa dose di benzodiazepina o potenzialmente un antidepressivo (come un inibitore selettivo del reuptake della serotonina o SSRI) in combinazione con terapia cognitivo-comportamentale.

Una parola da Verywell

Se pensi di avere una fobia, cerca un trattamento da un terapista, uno psicologo o uno psichiatra autorizzato. Meriti di sviluppare il controllo di questa paura e puoi farlo con una terapia adeguata.

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento