Principale » dipendenza » Impara la comunicazione assertiva in cinque semplici passaggi

Impara la comunicazione assertiva in cinque semplici passaggi

dipendenza : Impara la comunicazione assertiva in cinque semplici passaggi
Una comunicazione assertiva può rafforzare le tue relazioni, ridurre lo stress da conflitti e fornirti supporto sociale quando affronti momenti difficili. Un "no" educato ma assertivo alle richieste eccessive da parte degli altri ti consentirà di evitare di sovraccaricare il tuo programma e promuovere l'equilibrio nella tua vita. La comprensione della comunicazione assertiva può anche aiutarti a gestire più facilmente familiari, amici e colleghi difficili, riducendo il dramma e lo stress. In definitiva, la comunicazione assertiva ti consente di tracciare i confini necessari con le persone che ti permetteranno di soddisfare i tuoi bisogni nelle relazioni senza alienare gli altri e senza far insinuare il risentimento e la rabbia. Questo ti aiuta ad avere ciò di cui hai bisogno nelle relazioni mentre permetti ai tuoi cari anche per soddisfare i loro bisogni, nella massima misura possibile. Sebbene molte persone equiparino la comunicazione assertiva al conflitto e allo scontro, l'assertività in realtà consente alle persone di essere più vicine.

La sfida con la comunicazione assertiva è che ci vuole un po 'di educazione e un po' di pratica, in particolare per coloro a cui non è stata insegnata la comunicazione assertiva crescendo. Molte persone confondono l'assertività con l'aggressività, ma l'assertività è in realtà la via di mezzo equilibrata tra aggressività e passività. L'aggressività porta a ferire sentimenti e relazioni spezzate mentre la passività porta a stress e risentimento, e talvolta addirittura a sferzarsi alla fine. Imparare a parlare in modo assertivo ti consente di rispettare i bisogni e i diritti di tutti, compresi i tuoi, e ti aiuta a mantenere i confini nelle relazioni, aiutando gli altri a sentirsi rispettati allo stesso tempo.

I seguenti passaggi di comunicazione assertivi possono aiutarti a sviluppare questo sano stile di comunicazione e alleviare lo stress nella tua vita nel processo.

Ecco come:

1. Sii fattuale, non critico, su ciò che non ti piace.

Quando ti avvicini a qualcuno sul comportamento che vorresti vedere cambiato, segui le descrizioni fattuali di ciò che hanno fatto che ti ha sconvolto, piuttosto che usare etichette o parole negative che esprimono giudizi.
Ecco un esempio:

Situazione:
Il tuo amico, che arriva abitualmente in ritardo per i tuoi piani, si è presentato con venti minuti di ritardo per un appuntamento a pranzo.

Inappropriato: "Sei così scortese! Sei sempre in ritardo."
Comunicazione assertiva: "Dovevamo incontrarci alle 11:30, ma ora sono le 11:50".

2. Sii preciso (non giudicare o esagerare) riguardo agli effetti di questo comportamento.

Essere concreti su ciò che non ti piace nel comportamento di qualcuno (senza drammatizzare o giudicare) è un inizio importante. Lo stesso dovrebbe essere fatto nel descrivere gli effetti del loro comportamento. Non esagerare, etichettare o giudicare; basta descrivere:

Inappropriato: "Ora il pranzo è rovinato."
Comunicazione assertiva: "Ora ho meno tempo da dedicare a pranzo perché devo ancora tornare al lavoro entro le 13:00".

3. Usa "I messaggi".

In poche parole, se inizi una frase con "Tu ...", viene fuori più come un giudizio o come un attacco e mette le persone sulla difensiva. Se inizi con "io", l'attenzione è più su come ti senti e su come sei influenzato dal loro comportamento. Inoltre, mostra più proprietà delle tue reazioni e meno colpa. Questo aiuta a minimizzare la difensività nell'altra persona, a modellare l'atto di assumersi la responsabilità e a spingere entrambi verso un cambiamento positivo.
Per esempio:

"Il tuo messaggio:" "Devi fermarlo!"
"Io messaggio:" "Mi piacerebbe se lo smettessi."

4. Metti tutto insieme con questa formula.

Ecco un'ottima formula che mette tutto insieme:

"Quando tu [il loro comportamento], sento [i tuoi sentimenti]."

Se utilizzata con dichiarazioni fattuali, piuttosto che giudizi o etichette, questa formula fornisce un modo diretto, non offensivo e più responsabile di far conoscere alle persone come il loro comportamento ti influenza. Per esempio:

"Quando urli, mi sento attaccato."

5. Elencare il comportamento, i risultati e i sentimenti.

Una variante più avanzata di questa formula include i risultati del loro comportamento (di nuovo, in termini concreti), e si presenta così:

"Quando tu [il loro comportamento], quindi [risultati del loro comportamento], e io sento [come ti senti]".

Ecco alcuni esempi:

"Quando arrivi in ​​ritardo, devo aspettare e mi sento frustrato."

"Quando dici ai bambini che possono fare qualcosa che ho già proibito, parte della mia autorità di genitore viene portata via e mi sento minato."

Suggerimenti:

  1. Assicurati che il tuo corpo rifletta la fiducia: alzati in piedi, guarda le persone negli occhi e rilassati.
  2. Usa un tono deciso, ma piacevole.
  3. Non dare per scontato di sapere quali sono le motivazioni dell'altra persona, soprattutto se pensi che siano negative.
  4. Durante una discussione, non dimenticare di ascoltare e porre domande! È importante comprendere anche il punto di vista dell'altra persona.
  5. Prova a pensare win-win: vedi se riesci a trovare un compromesso o un modo per soddisfare le tue esigenze.
  6. Maggiori informazioni sulle tecniche di comunicazione salutari e sugli errori di risoluzione dei conflitti da evitare.
Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento