Principale » BPD » L'olio di CBD aiuta ad alleviare l'ansia?

L'olio di CBD aiuta ad alleviare l'ansia?

BPD : L'olio di CBD aiuta ad alleviare l'ansia?
Potresti aver notato il recente afflusso di prodotti CBD sul mercato. Ci sono caramelle gommose al CBD, bibite, cioccolatini, tè, cocktail, lozioni, prelibatezze per cani e altro ancora. Uno dei modi più comuni in cui le persone prendono il CBD è miscelato in un olio vettore che mettono sotto la lingua e poi ingoiano.

Ci sono molti benefici attribuiti all'olio di CBD: dalla cura dell'insonnia al miglioramento del glaucoma, alla riduzione dell'infiammazione e alla riduzione dell'ansia. A questo punto, ci sono pochissimi studi che hanno portato a conclusioni conclusive sugli effetti terapeutici del CBD.

Quindi, cos'è esattamente l'olio di CBD? In che modo (se non del tutto) può aiutare ad alleviare l'ansia?

Che cos'è il CBD?

Il cannabidiolo (CBD) è un estratto della pianta di Cannabis sativa. Mentre è derivato dalla stessa pianta che produce marijuana, il CBD non contiene tetraidrocannabinolo o THC, che è il componente della marijuana che provoca una reazione psicoattiva, o un "alto".

Funzione

Mentre ci sono molte affermazioni di vasta portata sugli effetti positivi dell'olio di CBD, così come molte segnalazioni aneddotiche di clienti soddisfatti, ci sono stati pochi studi conclusivi.

L'ansia è una condizione comune, angosciante e distruttiva. È definito da un'estrema apprensione che è accompagnata da sintomi spiacevoli come sentirsi nervosi, irritabili o al limite, oltre ad avere un senso di condanna o pericolo imminente. I suoi sintomi includono aumento della frequenza cardiaca, respirazione rapida, sudorazione o tremore, sensazione di debolezza o stanchezza, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno e problemi gastrointestinali.

Secondo l'Ansia e la depressione Association of America (ADAA), "I disturbi d'ansia sono la malattia mentale più comune negli Stati Uniti, colpendo 40 milioni di adulti in questo paese di età pari o superiore a 18 anni, o il 18, 1 [percento] della popolazione ogni anno".

Mentre ci sono molti trattamenti farmaceutici per l'ansia, c'è ancora un grande desiderio e necessità di scoprire rimedi nuovi e più naturali. Per alcuni, il CBD è stato uno di questi trattamenti.

Nello studio del 2015, "Cannabidiol come potenziale trattamento per i disturbi d'ansia", pubblicato sulla rivista Neurotherapeutics, i ricercatori hanno cercato di determinare l'efficacia del CBD nel trattamento dei disturbi legati all'ansia, tra cui disturbo d'ansia generalizzato (GAD), disturbo di panico (PD), disturbo post traumatico da stress (PTSD), disturbo d'ansia sociale (DAU) e disturbo ossessivo-compulsivo (DOC).

Gli autori dello studio hanno fatto riferimento a 49 studi preclinici, clinici o epidemiologici primari e hanno stabilito che l'uso acuto del CBD era efficace nel ridurre l'ansia. Non ha causato un aumento dell'ansia ed è stato ben tollerato nell'uomo senza effetti negativi sull'umore, sui segni vitali o sulle abilità psicomotorie (quelli in cui si combinano movimento e pensiero).

Gli autori dello studio osservano che sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti fisiologici e terapeutici del CBD sui malati di ansia e sugli effetti dell'uso cronico.

È legale?

Il Agricultural Improvement Act del 2018 ha rimosso la canapa dal Controlled Substances Act, il che significa che la canapa e i suoi derivati ​​(che include il CBD) non sono più sostanze illegali ai sensi della legge federale. La Food and Drug Administration (FDA) ha l'autorità di regolare il CBD e altri prodotti di canapa e hanno affermato di essere particolarmente attenti alle affermazioni terapeutiche dei prodotti CBD che non sono stati approvati dalla FDA.

Nel 2018, la FDA ha approvato un farmaco chiamato Epidiolex, che contiene CBD, e ha dimostrato di essere un trattamento efficace delle convulsioni causate da due forme rare e gravi di epilessia. Attualmente, questo è l'unico uso terapeutico approvato dalla FDA del CBD.

Il CBD utilizzato in Epidiolex è di grado farmaceutico e la quantità in ciascuna dose è strettamente controllata. I prodotti a base di CBD attualmente disponibili sul mercato non sono regolati in questo modo e pertanto è stato riferito che la quantità di CBD in ciascun prodotto e / o dose può variare in modo significativo. In rari casi, il rivenditore potrebbe non essere disponibile o onesto su tutti gli ingredienti dei propri prodotti.

Dovrei provarlo?

Secondo molti rapporti aneddotici, alcune persone che soffrono di ansia hanno sperimentato un allentamento dei sintomi dell'ansia o un piacevole effetto calmante dopo aver assunto olio di CBD. Può causare sonnolenza, quindi è importante considerare: in effetti, molte persone lo usano per migliorare il sonno.

Gli effetti collaterali sono rari e minimi ma possono includere alterazioni dell'appetito, alterazioni dell'umore, diarrea, vertigini, sonnolenza, secchezza delle fauci, nausea, vomito. C'è anche qualche preoccupazione che l'uso del CBD possa portare ad un aumento degli enzimi epatici, che può essere un marker di danno o infiammazione del fegato.

Se stai pensando di provare l'olio di CBD, parla con il tuo medico.

Assicurati che valutino se potrebbe interagire con uno qualsiasi degli altri farmaci che stai assumendo, inclusi i fluidificanti del sangue. Il CBD non è raccomandato per le donne in gravidanza o in allattamento.

Mentre ci sono molte opzioni di trattamento terapeutico e farmaceutico per alleviare l'ansia e i suoi sintomi, vale sempre la pena cercare nuove opzioni. Per alcuni, l'olio di CBD è stato un'aggiunta meravigliosa al loro kit di strumenti di trattamento.

Marijuana e ansia sociale
Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento