Principale » depressione » Comportamenti di taglio e autolesionismo negli adolescenti

Comportamenti di taglio e autolesionismo negli adolescenti

depressione : Comportamenti di taglio e autolesionismo negli adolescenti
Il taglio è un tipo di autolesionismo in cui gli adolescenti si tagliano o si graffiano deliberatamente con coltelli, lame di rasoio o altri oggetti appuntiti, ma non con alcuna intenzione di tentare il suicidio.

Altri comportamenti autolesionistici possono includere colpi alla testa, branding o bruciore della pelle, sovradosaggio di farmaci e strangolamento.

Questi comportamenti sono più comuni di quanto si pensi e interessano fino al 16 percento di adolescenti e giovani adulti.

Perché gli adolescenti si tagliano da soli

Genitori e pediatri hanno spesso difficoltà a capire perché gli adolescenti dovrebbero tagliare o fare altre cose per farsi del male. Non sorprende che il taglio sia un problema comportamentale complesso ed è spesso associato a una varietà di disturbi psichiatrici, tra cui depressione, ansia e disturbi alimentari. Gli adolescenti che si tagliano hanno maggiori probabilità di avere amici che si tagliano, bassa autostima, una storia di abusi e / o pensieri di suicidio.

Mentre a volte è visto come un comportamento che cerca attenzione, il taglio è un modo per i bambini di allentare la tensione, alleviare i sentimenti di tristezza o rabbia o distrarsi dai loro problemi.

Naturalmente, qualsiasi sollievo è solo temporaneo. Mentre alcuni adolescenti che tagliano possono avere un amico che taglia o potrebbe averlo letto o visto in TV, la maggior parte dei bambini che iniziano a tagliare dicono che non sono stati influenzati da nessuno o altro e hanno avuto l'idea da soli.

Segni di taglio

Il taglio è più comune negli adolescenti e nei giovani, soprattutto tra le ragazze adolescenti, e spesso inizia intorno ai 14 o 15 anni, durante i primi anni del liceo.

Gli adolescenti che si tagliano di solito sono descritti come impulsivi. Alcuni sono anche descritti come esagerati.

In termini di segnali di avvertimento e bandiere rosse, la tua ragazza potrebbe tagliare se:

  • Indossa sempre camicie a maniche lunghe o pantaloni lunghi (anche quando fa caldo) per coprire nuovi segni di taglio o cicatrici più vecchie su braccia, polsi o cosce (quelle sono aree comuni del corpo in cui si verifica il taglio)
  • Di routine presenta tagli, graffi o ustioni sospetti su pancia, gambe, polsi o braccia
  • Sta sviluppando sintomi di depressione, ansia o disturbi alimentari
  • Ha difficoltà a controllare le proprie emozioni (come se la tua adolescente non sa come gestire se stessa quando si sente triste o arrabbiata)

Se pensi che tuo figlio stia tagliando, chiediglielo delicatamente. Se la risposta è sì, è importante non arrabbiarsi o reagire in modo eccessivo. Non vuoi farli stare male per averlo fatto. Tieni presente che il taglio è spesso un sintomo di un problema più grande e tu, come genitore, puoi aiutare tuo figlio a capire la causa sottostante cercando un aiuto professionale (più su quello che segue).

trattamenti

È fondamentale cercare subito un trattamento per la tua adolescente se sta tagliando, sia per aiutare a trattare eventuali problemi psichiatrici sottostanti, come la depressione o l'ansia, sia per evitare che il taglio diventi una cattiva abitudine. Più un adolescente si taglia, più diventa difficile rompere l'abitudine.

Il taglio può anche portare a più problemi più avanti nella vita. In effetti, il programma di trattamento SAFE Alternatives (Self Abuse finally Ends) descrive il taglio come "in definitiva una strategia di coping pericolosa e futile che interferisce con l'intimità, la produttività e la felicità".

Queste sono alcune forme di trattamento che possono aiutare il tuo adolescente a smettere di tagliare e imparare strategie di coping più sane.

Psicoterapia

Gli adolescenti che tagliano dovrebbero essere valutati e trattati da consulenti o psicologi che hanno esperienza nel trattamento di adolescenti con questa particolare condizione. Questi tipi di professionisti sono abili nella terapia della parola e possono fornire uno spazio sicuro e senza giudizio in cui la tua adolescente può parlare apertamente dei problemi che sta affrontando.

Ricorda, a volte può essere difficile per un adolescente aprirsi completamente a un genitore, quindi parlare con qualcuno che viene rimosso dalla sua vita quotidiana potrebbe essere più facile per tuo figlio.

Psichiatria

Una valutazione di uno psichiatra infantile (un medico che può prescrivere farmaci) potrebbe anche essere una buona idea per ulteriori idee terapeutiche, che potrebbero includere antidepressivi quando necessario.

Centro di trattamento

Potresti cercare un centro di trattamento nella tua zona specializzato nel taglio. Il nome del centro di trattamento potrebbe includere le frasi "autolesionismo", "autolesionismo" o "automutilazione".

Gruppo di supporto

Il tuo adolescente potrebbe anche trovare aiuto unendosi a un gruppo di supporto autolesionista. Incontrare altri che tagliano potrebbe aiutarla a sentirsi meno sola e potrebbe aiutarla a capire come gli altri hanno smesso di tagliarsi con successo.

Il trattamento per il taglio si concentrerà probabilmente sull'aiutare l'adolescente a sviluppare meccanismi di coping più sani di fronte a sentimenti di rabbia, stress o tristezza. Aiuterà anche a stimolare l'autostima di un adolescente, a gestire eventuali problemi psichiatrici sottostanti e ad assicurarsi che l'adolescente non abbia pensieri suicidi.

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento