Principale » depressione » Gli adolescenti attraenti non hanno più autostima dei coetanei

Gli adolescenti attraenti non hanno più autostima dei coetanei

depressione : Gli adolescenti attraenti non hanno più autostima dei coetanei
È opinione diffusa che la bellezza e l'autostima si fondano, ma questo potrebbe non essere il caso degli adolescenti, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Child and Adolescent Psychology .

Le fotografie di 230 di età compresa tra 13 e 15 anni sono state valutate per l'attrattiva del viso e confrontate con i loro livelli di autostima per cinque anni.

Hanno scoperto che gli adolescenti che sono stati considerati i più attraenti avevano in realtà livelli di autostima più bassi rispetto alle loro controparti meno attraenti.

Nel corso dello studio, hanno scoperto che per la maggior parte l'autostima è aumentata e è diventata più stabile quando gli adolescenti sono passati alla prima età adulta, soprattutto per coloro che hanno riportato livelli di istruzione più elevati.

I ricercatori hanno scoperto che le ragazze avevano livelli più bassi di autostima rispetto ai ragazzi in generale - e in particolare, le ragazze adolescenti sono state giudicate più attraenti dei ragazzi.

Perché l'attrattiva ostacola l'autostima

Gli autori dello studio offrono diverse spiegazioni (non esplorate nel loro studio) sul perché adolescenti più attraenti potrebbero avere livelli più bassi di autostima:

  • Cambiamenti durante la pubertà: suggeriscono che gli adolescenti più attraenti possano percepire i cambiamenti effettivi o imminenti della pubertà come influenzando negativamente il loro aspetto, mentre i giovani adolescenti meno attraenti possono vedere questi cambiamenti come avere un impatto positivo sul loro aspetto.
  • Grandi aspettative: è possibile che colleghi, insegnanti e genitori spesso si aspettino inconsciamente livelli più elevati di funzionamento sociale e rendimento scolastico da bambini attraenti. Queste aspettative possono essere travolgenti per i bambini e creare un senso di insicurezza o di bassa autostima se sentono di non poter soddisfare le aspettative degli altri.
  • Percezione di attrattiva: molto semplicemente, i giovani adolescenti potrebbero aver avuto una percezione diversa della loro attrattiva rispetto al gruppo di ricerca che ha valutato le loro fotografie. È probabile che molti fattori contribuiscano alla percezione dell'attrattiva di una persona, che non è stata presa in considerazione nello studio.

Bassa autostima e depressione

Si pensa che l'autostima bassa o instabile possa essere una vulnerabilità per la depressione. È anche noto che durante la prima adolescenza, quando i bambini attraversano spesso la pubertà, i tassi di depressione aumentano, specialmente nelle ragazze.

Uno studio ha scoperto che la bassa autostima era un fattore predittivo di depressione nell'adolescenza e nella giovane età adulta. Ciò suggerisce che avere scarsa autostima può essere un fattore di rischio per la depressione.

È importante sapere che la bassa autostima non porta sempre alla depressione. Certamente, l'attrattiva non porta sempre alla depressione. Tuttavia, i genitori dovrebbero essere consapevoli che un bambino è suscettibile di scarsa autostima indipendentemente dall'aspetto e può essere particolarmente vulnerabile nella prima adolescenza.

Parla con il pediatra di tuo figlio o un altro fornitore di salute mentale se ha una bassa autostima e altri segni e sintomi di depressione, come:

  • Tristezza
  • Ritiro sociale
  • Irritabilità
  • Sentimenti di colpa
  • Declino accademico
  • Disturbi fisici inspiegabili
  • Cambiamenti dell'appetito e del sonno

Fornire supporto, incoraggiamento e amore extra durante i primi anni dell'adolescenza a volte difficili può avere solo un impatto positivo sullo sviluppo di tuo figlio.

Come individuare una bassa autostima

Gli anni dell'adolescenza sono un periodo di transizione e spesso sconvolgimento. Mentre i bambini testano i confini ed esplorano la loro identità, è importante che genitori e tutori guardino i segni di scarsa autostima. Tuttavia, questi segni non sono sempre facili da individuare. Sfortunatamente, i genitori a volte respingono alcuni sintomi di bassa autostima come normale comportamento adolescenziale o umore adolescenziale.

Alcuni comportamenti da tenere d'occhio includono:

  • Incolpare se stessi, spesso eccessivamente, per errori
  • Avere paura di fallire
  • Evitare opportunità
  • Rifiutando di provare cose nuove
  • Cattive relazioni sociali
  • Essere non motivati ​​o disinteressati
  • Incapacità di accettare complimenti o elogi
  • Confrontandosi sempre con gli altri
  • Discorsi negativi
  • Commenti autocritici

La bassa autostima può manifestarsi in vari modi. Alcuni adolescenti possono provare rabbia, sferzarsi o incolpare gli altri per evitare di affrontare i propri difetti percepiti. Altri possono ritirare ed evitare situazioni che li espongono a potenziali insuccessi o giudizi. Conosci meglio tuo figlio. Se inizi a notare modelli comportamentali che indicano che tuo figlio si sente indesiderato, insicuro o non amato, cerca modi per aumentare la stima di tuo figlio.

Modi per aiutare

L'autostima richiede tempo per svilupparsi e tuo figlio ha tutta una serie di influenze che contribuiscono anche al loro senso di valore personale. I media, gli amici, i membri della famiglia, i colleghi e la loro vita di esperienze personali possono tutti svolgere un ruolo nel modo in cui gli adolescenti sentono di se stessi. Fortunatamente, ci sono cose che puoi fare per aiutare gli adolescenti a sviluppare una migliore autostima.

  • Autostima positiva del modello. Il pensiero negativo contribuisce spesso a sentimenti di bassa autostima. Un modo per combattere questo è parlare attraverso le cose in un modo che mostri un approccio più positivo e salutare. Non impegnarti in discorsi negativi di fronte ai tuoi figli. Non limitarti a dire a tuo figlio di "pensare positivo" o "guardare il lato positivo". Invece, sottolinea gli aspetti della situazione che sono causa di positività o orgoglio.
  • Parlami di ciò. Sii disposto a discutere le cose con cui tuo figlio ha a che fare. Fai sapere loro che riconosci ciò che stanno attraversando. Non essere sprezzante o banalizzare i loro sentimenti.
  • Incoraggia tuo figlio a concentrarsi sui punti di forza. Il pensiero negativo induce le persone a dare troppo peso alle debolezze o ai fallimenti. Invece, cerca di ricordare a tuo figlio le sue capacità e i suoi punti di forza. Ricorda loro che il loro valore non dipende dal loro aspetto.

Contattare aiuto

Se sei preoccupato per l'autostima di tuo figlio o ritieni che stia contribuendo ai sentimenti di depressione, non aver paura di parlare con un medico o un professionista della salute mentale. L'intervento precoce può fornire soluzioni e idee che possono aiutare a migliorare la stima e affrontare eventuali condizioni sottostanti che potrebbero influenzare la capacità del bambino di far fronte e funzionare.

Una parola da Verywell

Gli anni dell'adolescenza possono essere turbolenti e le lotte con l'identità e l'aspetto possono sfidare ciò che i bambini sentono di se stessi. I genitori possono aiutare assicurandosi che i loro figli sappiano che il valore di una persona non dipende dalla loro attrattiva fisica.

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento