Principale » dipendenza » Stai sabotando le tue relazioni?

Stai sabotando le tue relazioni?

dipendenza : Stai sabotando le tue relazioni?
Incontri qualcuno nuovo e felicemente incontri per un po '. La connessione è fantastica, c'è chimica e il sesso è divertente. Inizi a passare sempre più tempo insieme e inizi a considerare di diventare una coppia. Ma poi, smetti di rispondere subito ai loro testi. Annulli le date. Eviti di parlare di portare le cose al livello successivo. Il tuo partner esprime frustrazione, delusione o persino rabbia per il tuo comportamento. Non molto tempo dopo, il partner interrompe la relazione.

Ti sembra qualcosa che ti succede ">

Perché ci auto-sabotiamo

I motivi specifici per cui qualcuno può auto-sabotare le relazioni sono specifici del contesto. Ogni persona ha avuto un passato diverso: genitorialità, infanzia, adolescenza e prime relazioni serie hanno tutti un effetto su come agiamo in questo momento.

Uno dei motivi principali per cui le persone sabotano le loro relazioni è la paura dell'intimità. Le persone hanno paura dell'intimità quando temono la vicinanza emotiva o fisica con altre persone.

Tutti vogliono e hanno bisogno dell'intimità, ma nelle persone con determinate esperienze, l'intimità può essere collegata ad esperienze negative piuttosto che positive, portando a un comportamento di tipo "push-and-pull" che porta alla rottura o all'eliminazione della relazione.

La paura dell'intimità in genere proviene da relazioni parentali difficili o violente e da traumi infantili (fisici, sessuali, emotivi). La convinzione profonda e radicata nelle persone che temono l'intimità è: "non ci si può fidare delle persone a cui sono vicino".

Poiché le prime relazioni di fiducia con i genitori o gli operatori sanitari sono state interrotte da abusi, le persone che temono l'intimità credono che le persone che le amano inevitabilmente le faranno del male. Da bambini, non potevano districarsi da queste relazioni; tuttavia, come adulti, hanno il potere di terminarli o di abbandonarli, anche quando non sono intrinsecamente abusivi.

Questa paura appare in due tipi: paura dell'abbandono e paura dell'inghiottimento. Nel primo, le persone sono preoccupate che le persone che amano le lasceranno quando saranno più vulnerabili; nel secondo, le persone sono preoccupate che perderanno la propria identità o capacità di prendere decisioni da sole. Queste due paure spesso esistono insieme, portando al comportamento "push-and-pull" così tipico di quelli con profonde paure di intimità.

Segni di auto-sabotaggio nelle relazioni

Ci sono molti segni che potresti avere la tendenza ad auto-sabotare anche le relazioni migliori. Ecco alcuni dei più comuni.

Hai sempre un occhio sull'uscita

Eviti qualsiasi cosa che porti a un impegno maggiore: incontrare i genitori, trasferirsi insieme, ecc. Ti chiedi sempre: "se va storto, come posso districarmi facilmente da questa relazione?" Poiché l'impegno riduce la capacità di lasciare una relazione senza conseguenze finanziarie o emotive, si tende ad evitarlo.

Tu dai gas al tuo partner

Il gaslighting è una forma di abuso emotivo il cui scopo è negare la realtà o le esperienze dell'altra persona. Ad esempio, se il tuo partner dice: "Sono davvero arrabbiato per aver annullato la nostra data", rispondi con qualcosa del tipo: "Non sei davvero arrabbiato, è colpa tua se ho annullato e stai solo cercando di incolpare me esso ". Il gaslighting è un segno del fatto che non credi davvero che i sentimenti dei tuoi partner siano validi o reali (anche se lo sono).

Sei conosciuto come un "serial dater"

I tuoi amici ti chiedono spesso perché rompi con potenziali partner così spesso o lamentano il fatto che tu non sembri mai "sistemarti" con nessuno. Rompi con i partner per il minimo dei problemi, solo per iniziare subito a uscire con un'altra persona e ripetere il ciclo. Non vuoi essere visto come un "giocatore" ma non riesci a trovare qualcuno con cui puoi impegnarti.

Sei paranoico o estremamente geloso

Ti preoccupi sempre che il tuo partner possa vedere qualcun altro alle tue spalle. Richiedi il controllo su ogni aspetto della loro vita e richiedi un contatto costante. Quando trascorrono del tempo con altre persone senza di te, ti preoccupi, invii messaggi di testo costantemente, provi gelosia e chiedi la prova che sono fedeli. Ti lasciano perché ti trovano in controllo.

Critichi tutto ciò che fanno

Cerchi costantemente la perfezione in un partner, anche se sai che la perfezione è impossibile. Trovi difetti in ogni piccola cosa che fanno, dal modo in cui cucinano agli abiti che indossano. Sei impossibile da accontentare e alla fine il tuo partner smette di provare e si rompe con te.

Eviti di affrontare problemi

Trascorri molto tempo cercando di convincerti che la relazione è perfetta, anche quando non lo è. Quando il tuo partner vuole risolvere un problema, eviti l'argomento o semplicemente dici: "Non credo che stiamo avendo un problema; andrà via". Il tuo partner si risente della tua incapacità di affrontare i problemi insieme e se ne va.

Fai sesso con altre persone

Mentre in alcuni casi fare sesso con altre persone va bene quando entrambe le persone concordano con la non monogamia, in generale, passare da una relazione all'altra può essere un segno di auto-sabotaggio. Stai facendo una delle cose più dolorose che puoi fare a un partner romantico nella speranza che ti scoprano e ti lascino.

Ti abbatti sempre

Parli sempre di te in modi autoironici: "Non sono intelligente come te", "Sono solo un idiota, perché sei con me?", "Sei solo con me perché mi compatisci", ecc. Questo è un segno di scarsa autostima e alla maggior parte delle persone non piace sentirsi dire che amano qualcuno che non ha valore. Quando, nonostante la costante rassicurazione che sei una brava persona, continui a strapparti, si arrendono e si sciolgono.

Questi sono solo alcuni esempi di come le persone che hanno paura dell'intimità potrebbero sabotare le loro relazioni. Nota che molti di loro sono abusivi: cose come l'illuminazione a gas, la paranoia e il controllo possono danneggiare l'altra persona. Le persone con questi schemi hanno un trauma infantile e non sanno in che altro modo agire.

Come ti comporti nelle relazioni romantiche?

Fine dell'auto-sabotaggio

Per porre fine all'auto-sabotaggio, devi prima dare una buona occhiata a te stesso e ai tuoi comportamenti. A meno che tu non sia disposto a essere onesto con te stesso e ad affrontare tutti i modi in cui potresti aver abusato o ferito altre persone a causa della tua paura dell'intimità, sei condannato a ripeterlo.

La terapia è il primo passo che molti fanno per porre fine ai loro schemi di auto-sabotaggio. Un professionista può aiutarti a identificare i tuoi comportamenti, a scavare fino alla radice dei tuoi problemi e a trovare modi nuovi e più sani di comportarti.

In generale, alcune cose sono importanti da scoprire quando si termina l'auto-sabotaggio.

Qual è il tuo stile di attaccamento?

La teoria dell'attaccamento è una struttura che spiega i modelli di comportamento con gli altri intimi. Il tipo ideale di attaccamento è "sicuro": questo è quando le persone hanno la sensazione di potersi fidare degli altri e rimanere un individuo distinto, anche in relazioni strette.

Tuttavia, le esperienze infantili possono portare a stili di attaccamento ansiosi, evitanti o disordinati: questi sono quelli che causano problemi negli adulti che cercano di sviluppare relazioni e famiglie forti. La buona notizia: puoi lavorare con un terapista per sviluppare uno stile più sicuro affrontando le tue paure e rimuovendo le false credenze sulle relazioni.

Quali sono i tuoi trigger?

La paura dell'intimità e l'auto-sabotaggio possono rimanere inattivi fino a quando un grilletto non li sveglia. Potrebbero essere parole, azioni o persino luoghi. Sapere che cosa scatena le tue paure ti aiuterà a evitarle o a lavorarci su in modo che non ti innescino più.

Confondi il passato con il presente?

Uno dei principali problemi di auto-sabotaggio è che ci comportiamo nel presente come se la situazione attuale fosse la stessa di quella del passato. Può essere l'infanzia o le relazioni adulte passate. Imparare a dire: "che era allora, questo è ora" può aiutarti a prendere decisioni basate sul presente, piuttosto che reagire alla cieca in base a ciò che ti è successo in passato.

Puoi parlarci di questi problemi?

Uno dei tratti distintivi dell'autosabotaggio e della paura dell'intimità è l'incapacità di parlare dei propri sentimenti e dei propri problemi. Eviti di parlare di queste cose perché parlare significa sentire e vuoi evitare di sentirle a tutti i costi. Esprimere le tue emozioni, le tue paure e le tue esigenze non solo ti aiuterà a identificare i problemi, ma aiuterà anche gli altri a capirti meglio.

Ottieni l'aiuto che ti serve

Ricorda che va bene chiedere aiuto. Cercare una terapia, o semplicemente un orecchio gentile e amichevole, è il primo passo per liberarsi dai comportamenti auto-sabotanti nelle relazioni. Sii gentile con te stesso e accetta che tutti abbiano bisogno di aiuto una volta ogni tanto.

Suggerimenti per aiutarti ad uscire con più consapevolezza
Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento