Principale » dipendenza » L'alcol compromette più delle abilità motorie

L'alcol compromette più delle abilità motorie

dipendenza : L'alcol compromette più delle abilità motorie
Bere alcol può compromettere sia le capacità motorie che il funzionamento cognitivo, ma man mano che ti allievi riacquisti le capacità motorie a un ritmo più rapido rispetto alle funzioni cognitive, il che potrebbe dare un falso senso di sicurezza.

Quando inizi a riprenderti da un forte consumo di alcolici e il tuo contenuto di alcol nel sangue inizia a diminuire, riacquisti alcune delle tue capacità motorie, come quelle necessarie per guidare un veicolo, più velocemente di quanto riacquisti la capacità di identificare e rispondere a informazione.

Pertanto, potresti essere in grado di provocare una reazione fisica, ad esempio, a un altro veicolo che si ferma improvvisamente di fronte a te, il più rapidamente possibile senza bere, ma potresti dare una risposta errata, come premere l'acceleratore anziché il rompere.

Processando informazioni

Esistono tre fasi per l'elaborazione delle informazioni:

  • Identificazione / percezione dello stimolo
  • Selezione / cognizione della risposta
  • Esecuzione della risposta / processi motori

Quando si è compromessi dall'alcol, la capacità di elaborare le informazioni rallenta. I ricercatori hanno scoperto che, anche se stai facendo riflettere su una parte della tua capacità di elaborare tali informazioni, è ancora rallentato.

Rallentamento dell'elaborazione delle informazioni

"Dato che la maggior parte dei compiti richiede un certo trattamento delle informazioni e che l'alcol è una delle droghe ricreative più comunemente usate, abbiamo ritenuto che fosse garantito un esame più approfondito di come l'alcool interrompesse il flusso di elaborazione delle informazioni", ha affermato Tom A. Schweizer, di Rotman Research Institute di Toronto e primo autore dello studio. "Ciò che non è chiaro dagli studi precedenti è se questa interruzione è attribuibile a un rallentamento specifico di uno stadio - cioè percettivo, cognitivo o motorio - o un rallentamento di tutti gli stadi all'interno del flusso di elaborazione delle informazioni.

"Inoltre, pochi studi hanno esaminato in modo specifico gli effetti differenziali dell'alcol sul funzionamento cognitivo durante l'aumento e la diminuzione delle concentrazioni di alcol nel sangue (BAC)", ha detto. "Uno degli obiettivi di questa ricerca era di stabilire se il funzionamento cognitivo si comporta o meno come il funzionamento motorio durante i BAC in aumento e in diminuzione".

Ritardi nella risposta

Schweizer e i suoi colleghi hanno esaminato 34 bevitori sociali maschi sani, usando il paradigma del periodo refrattario psicologico (PRP).

"Il paradigma del PRP mette alla prova i limiti della capacità di una persona di elaborare le informazioni quando due attività vengono completate in rapida successione", ha affermato Schweizer. "Il PRP si riferisce al ritardo nell'elaborazione delle informazioni da uno stimolo del secondo compito quando segue da vicino il primo stimolo del compito. In particolare, se l'alcol interrompe lo stadio cognitivo dell'elaborazione delle informazioni, un ritardo maggiore nella risposta, ovvero un aumento dei tempi di reazione, a il secondo compito dovrebbe essere osservato. "

Lo studio di Schweizer ha esaminato due gruppi di 17 partecipanti, uno dei quali ha ricevuto abbastanza alcool per raggiungere il picco di alcol nel sangue a 0, 10. I loro tempi di reazione sono stati registrati al basale e mentre i loro BAC aumentavano e diminuivano.

Significativamente più errori

I risultati dell'esperimento includevano:

  • Il gruppo alcolico ha commesso molti più errori durante la fase ascendente della curva BAC
  • Gli errori sono continuati durante la fase discendente della curva BAC
  • Il gruppo alcolico ha mostrato tempi di reazione più lunghi durante l'aumento dei BAC
  • I tempi di risposta sono tornati ai livelli di base quando i BAC erano in calo

Le abilità cognitive si riprendono più lentamente

"I nostri risultati indicano che la componente motoria dell'elaborazione delle informazioni si ripristina durante i BAC in declino, ma sembra che gli effetti cognitivi del farmaco persistano ben dopo che le prestazioni motorie sono tornate a livelli liberi da farmaci", ha affermato Schweizer. "La riduzione della compromissione motoria al diminuire dei BAC potrebbe creare l'illusione della completa sobrietà e indurre a intraprendere attività che richiedono processi cognitivi che sono ancora fortemente compromessi."

"Si potrebbe immaginare uno scenario in cui le luci dei freni sull'auto davanti si accendono improvvisamente", ha detto. "Per evitare una collisione, un guidatore deve rimuovere rapidamente il piede dal gas e premere il freno. Un guidatore i cui BAC stanno diminuendo può reagire altrettanto rapidamente del normale ma può rispondere in modo errato sbattendo sull'acceleratore anziché sul freno. la velocità di risposta è la stessa, ma il conducente ha appena commesso un errore costoso ".

Velocità e precisione devono essere testate

Schweizer ha affermato che questa ricerca sottolinea l'importanza di misurare sia la velocità che la precisione delle prestazioni cognitive quando si studiano gli effetti dell'intossicazione da alcol.

"I risultati evidenziano anche l'importanza di testare gli effetti dell'alcol in vari punti sulla curva dell'alcol nel sangue", ha detto. "A seconda di dove testate sulla curva BAC, potreste ottenere risultati molto diversi. Ciò è particolarmente vero per le attività che attingono al funzionamento cognitivo."

Maggiori rischi per gli incidenti

I ricercatori hanno suggerito che i bevitori prestano particolare attenzione quando tentano di valutare il loro recupero dagli effetti dell'intossicazione acuta da alcol.

"La discrepanza tra recupero motorio e cognitivo ... crea pericoli speciali che possono avere implicazioni per i rischi di incidente. Un bevitore che sta per guidare un veicolo immediatamente dopo il recupero da un episodio di consumo di alcol può essere più pericoloso di quando beve attivamente perché erroneamente ipotizzano che ' va bene ".

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento